Valentina Durante – Copy & Story | Storyteller freelance - Valentina Durante
Com’è nata la tua azienda? Che sogno ha guidato il fondatore? Che ostacoli ha dovuto affrontare? Sono molte le cose che puoi raccontare del tuo marchio.
17191
page,page-id-17191,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

Storytelling e storycoaching

Hai cinque anni. Sei in pigiama, accoccolato sotto le coperte. È una fredda serata di dicembre: fuori il vento muggisce e ogni tanto sbatacchia le imposte della finestra, rimaste aperte. Tua madre ha appena finito di rassettare la cucina. Sale le scale, entra in camera e si siede sul letto, accanto a te. Ti porge una tazza di latte caldo. La guardi: ti sembra un po’ stanca; una ciocca di capelli è fuggita dalla sua coda di cavallo e le copre un po’ gli occhi, sembra la benda di un pirata. Ecco che apre il libro e…

C’era una volta…

Le storie esistono da quando esiste il mondo. Gli antropologi ci dicono che, anche oggi, il 70% di quello che conosciamo lo abbiamo imparato attraverso una storia. Eppure tanta comunicazione aziendale è asettica come un referto medico, appiattita sull’enunciazione di caratteristiche, benefit, prestazioni. Incontriamo delle storie, spesso anche belle, in qualche spot tv o video virale o campagna stampa. Ma poi le aziende dimenticano il materiale narrativo più potente di cui dispongono: il loro passato.

Com’è nata la tua azienda? Che sogno ha guidato il fondatore? Che ostacoli ha dovuto affrontare? Come li ha superati? Sono molte le cose che puoi raccontare del tuo marchio per intrecciare un legame con il consumatore che sia basato sulle emozioni, non solo sui fatti. Una storia può “riscaldare” il posizionamento e rendere la brand personality più umana e credibile: le persone si fidano delle persone, non dei marchi.

Con una storia (anzi, con molte storie) Sherazade si è salvata la vita e ha sposato il sultano. Con una storia ben scritta puoi far evadere il tuo brand dalla prigione delle astrazioni e mettere in scena personaggi che pensano, parlano, amano, agiscono.

Cosa posso fare per te?

 

Posso mettere insieme i pezzi del tuo passato aziendale, piegarli a uno schema narrativo e dargli forma in una storia che potrai raccontare in una monografia aziendale (ma, se vuoi, anche in un video). L’ho già fatto per Della Toffola Group e per Stonefly.

 

Se sei un imprenditore e desideri tramandare a figli e nipoti la parte più intangibile di quel che hai realizzato (lo sai bene anche tu, che non si tratta solo di un marchio o di un capannone) posso aiutarti a scrivere la tua storia. L’ho già fatto per Luciano Della Toffola, con la raccolta di racconti “Il suono del maglio”. Per non lasciare che la tua memoria resti l’unica custode delle tue memorie.

 

Puoi affidarmi lo storytelling per il tuo marchio: i post per il blog, lo script per un video, i testi per un catalogo… Lo storytelling è diverso dalla tradizionale comunicazione pubblicitaria (in che termini? ne parlo qui e qui). Vuoi un esempio? Puoi leggere “Il sogno di Issei” che ho scritto per Nordica.

 

E per finire: conosci lo storycoaching? È un percorso consulenziale che utilizza le storie per:

– capitalizzare il passato: recuperando le narrazioni aziendali significative;

– intervenire nel presente: definendo (o ri-definendo) il posizionamento della marca;

– progettare il futuro: elaborando mission, vision, valori.

Me ne sono occupata per Arper: un percorso durato sei mesi che ha portato a una completa ridefinizione di posizionamento, valori, mission e vision.

 

Trovi altri contenuti nella sezione “Sporytelling e storycoaching” del mio portfolio.